Interviste · Libri · recensione

Tutto in una notte|Recensione

tumblr_niz5kj2ezn1r7pjw0o1_500

Buon pomeriggio miei cari lettori!♥

Nuova recensione per il blog. Oggi vi parlo di Tutto in una notte di Silvia Casini , la segnalazione del libro la trovate Qui.  A fine recensione “Quattro chiacchiere con l’autrice” conosciamo a fondo l’autrice.

wp-1485691948342.pngLa recensione

La storia si basa su una cittadina di Sligo , costa dell’Irland con la sua aria gelida, non sono mai stata in Irlanda e mi piacerebbe visitarla e ho più o meno immaginato i paesaggi e gli odori Risultati immagini per tutto in una notte silvia casiniprovenienti da essi.  Maya J. Warden  è una ragazza che vive nelle colline dell’Irlanda,  esattamente una sera di giugno la vita di Maya cambierà drasticamente assieme a Sarah, Kelly e Michael finiranno nel glen, l’oscuro e maledetto bosco irlandese che non lascerà scampo alle loro vite. Maya il giorno dopo si sveglierà in un letto d’ospedale ,  lei è l’unica sopravvissuta di quella maledetta notte. Nessun ricordo o certezza di quella notte ne rimane traccia . Dall’ Irlanda a New York, dalle atmosfere gothic/noir a una città sempre attiva giorno e notte e chiassosa. Nulla e come sembra orribili incubi di omicidi , visioni e cadaveri la trascineranno giorno per giorno e tanto meno l’arrivo di David che le starà accanto.Per Maya che è una ragazza, così schiva e silenziosa, accettare quella nuova presenza non sarà affatto piacevole. David nasconde qualcosa e sembra legato ai misteri che la circondano. Affronterà migliaia di ostacoli e mille difficoltà, riuscirà a risolvere ? Cosa centra David ? Gli oracoli di sua nonna, alcune immagini di Mairin e soprattutto chi è quell’uomo sfigurato che chiamano “Mezza faccia Slim”? E il “killer dei tarocchi” esiste davvero? Colpirà ancora?

Silvia Casini mi ha trascinato in un viaggio di follia , astratto e reale.Sono riuscita a prender parte alla storia come se fossi io la protagonista , pagina per pagina indizi e segreti vengono a galla. Un libro scorrevole e piacevole alla lettura!rating

“Quattro chiacchiere con l’autrice”


N°1 Per iniziare presenti ai nostri lettori e cominciamo con la prima domanda. Quando è iniziata la passione per lo scrivere?

È stata mia madre a trasmettermi l’amore per i libri e per la scrittura. Mi trascinò un pomeriggio di luglio inoltrato nella biblioteca comunale del paese dove vivevo, e vuoi la location magnifica (un castello!), vuoi gli scaffali pieni di romanzi, sono rimasta letteralmente stregata dalla magia della carta.

 

N°2 Cosa le ha spinto verso questo mondo? A che età è nata questa passione?

Scrivo da sempre, da quando sono piccola. Da adolescente, poi, avevo la mania di battere a macchina poesie e racconti e di corredare tutte le mie narrazioni con foto e disegni. Ogni immagine significativa che trovavo sui giornali, la ritagliavo e la associavo a un testo. Era una sorta di fissazione per me! In una vecchia valigetta chiusa a chiave e posta sotto il letto conservo ancora tutti i disegni fatti a mano, i racconti e le poesie.

 

N°3 Solitamente da cosa viene  ispirato?

Di solito, giro sempre armata di penna e taccuino. Quindi prendo spunti dalla gente comune, dalla vita vera, Poi amalgamo il tutto a suggestioni cinematografiche e letterarie.

 

N°4 Come si sente quando scrive un libro?

Per me è come respirare. Sono una cantastorie nell’animo.

 

N°5 È emozionato quando pubblicano un suo libro?

C’è sempre attesa e trepidazione quando si invia un manoscritto a una casa editrice. Quando poi, dopo mesi, arriva la risposta positiva, allora è gioia pura!

 

Risultati immagini per tutto in una notte silvia casiniN°6 Quando ha pubblicato il primo libro? È stato difficile?

Il primo libro che ho pubblicato si intitola Magia e altri amori. Pensieri e micro-racconti strampalati alla fermata del treno edito da Edda Edizioni nella collana “Amore e Psiche”. Ho inviato il testo alla case editrice e ho atteso il processo di valutazione. La risposta è stata subito positiva. Si tratta di una raccolta di pensieri e di racconti brevi sugli amori impossibili, sempre in bilico tra immaginario e reale. È popolato da personaggi strampalati: la Strega, il Profeta, il bambino magico, la ragazza perdibottoni, il bandito, la sirena senza tasto, una casa per gli amori smarriti, ecc. Sono molto affezionata a questi romantici abitanti della mia mente e alla cover del libro realizzata da Joel Robinson con la progettazione grafica a cura di Pause Creative.

 

 

N°7 Le piace il suo lavoro?

Sì, tanto. Per anni, ho lavorato nel settore cinematografico, in una casa di produzione. Attualmente, mi  occupo di critica letteraria e cinematografica per diversi siti e testate on-line. In sostanza, scrivo recensioni per lavoro!

 

N°8 Le mai capitato di avere un’idea e poi se l’è dimenticata?

No, piuttosto mi è capitato di appuntarla e poi di stravolgerla completamente.

 

N°9 Ha mai rovesciato il caffè sui fogli?

No, odio il caos. Quindi, quando scrivo cerco di avere tutto sotto controllo.

 

N°10 Quali sono gli ingredienti che servono in una storia?

Per quanto mi riguarda, scrivo per il piacere stesso che mi procura la scrittura e di norma la ricetta perfetta per me è: una manciata di mistero, un pizzico di romanticismo e una spolveratina di magia.

 

N°11 Ha per caso una persona che l’ha affiancata nel suo percorso?

No, faccio tutto da sola. Insomma, per me vale il detto: “Chi fa da sé, fa per tre!”

 

N°12 Che tipo di genere scrive?

Mistery, Paranormal thriller e romance.

 

N°13 Che tipo di genere solitamente le piace? Perché?

Sono onnivora da un punto di vista letterario e leggo generi diversi, dai classici ai noir, dai thriller ai romance, dai paranormal ai fantasy. Amo Jeffery Deaver, Stephen King, Murakami, Emily Brontë, Carlos Ruiz Zafón, Edgar Allan Poe, ecc.

 

N°14 Dove pubblica i suoi lavori?

Di solito l’iter che seguo è il seguente: scrivo appunti su un taccuino, riporto la storia su Word, verifico, cancello, modifico, taglio e poi edito il testo minimo dieci volte. Come detto in precedenza, il primo libro che ho pubblicato si intitola Magia e altri amori. Pensieri e micro-racconti strampalati alla fermata del treno edito da Edda Edizioni, il secondo che ho scritto è L’appendifiabe edito da Nadia Camandona Editore e  infine c’è Tutto in una notte edito da Libro/mania (De Agostini/Newton Compton). A marzo uscirà un altro  libro che sarà pubblicato nella collana “Amaranta” di Antonio Tombolini Editore. Si tratta di un romance storico che narra di uno spaccato di vita realmente accaduto. È molto misterioso ed è ambientato nel Nord Italia. Si intitola Di magia e di vento.

 

N°15 Ha mai pensato di creare qualcosa per riunire alcuni suoi fan?

No, anche perché non credo proprio di avere fan! 😀 😀 😀

 

N°16 È più per il modo digitale o tradizionale? Perché?

Il cartaceo è il vero sogno. Purtroppo, per il momento ho pubblicato soltanto in digitale. Comunque, leggo sia e-book che i libri fisici, però devo dire che amo annusare l’odore della carta, soffermarmi sui particolari della copertina, leggere con attenzione il colophon e le note, inserire il mio segnalibro preferito tra le pagine. Insomma, sono una vera e propria book addict!

 

N°17 Le persone che le sono accanto la sostengono? Ha qualcuno che la ostacola?

Nessuno mi ostacola. Il supporto della famiglia è sempre prezioso. Sono tutti contenti del mio hobby artistico. Quanto a mio marito, ormai, si è abituato a vedermi con una penna in mano! 😉

 

N°18 Ha mai perso l’ispirazione? Se sì, come l’ha recuperata?

Ho avuto il classico blocco dello scrittore per delusioni varie. Diciamo che a volte la vita ti insegna a cadere. Non ti fa cadere. Ti dà una vera e propria lezione. Il bello è che farlo con dignità e ritrovare la grinta per rialzarsi è un gesto di grazia infinita. Ci si scopre sempre più forti dopo uno stallo emotivo e mentale.

 

N°19 Ha mai pensato di proporre un genere insolito dal vostro?

Ultimamente, sto virando più sul versante del romance puro. Vedremo cosa accadrà…

 

N°20 Ha dei futuri progetti?

Sì, ma non avendo ancora firmato nulla, purtroppo non posso svelarti nulla. Comunque, in teoria, quest’estate dovrebbe uscire un altro romanzo che ho scritto.

 

N°21 La nostra intervista termina qui, ma …. ha ancora qualcosa da dirci/consigli/sconsigli…

Volevo ringraziarti per la disponibilità e la gentilezza. Grazie per lo spazio e per il tempo che mi hai dedicato!

 

Advertisements

12 thoughts on “Tutto in una notte|Recensione

  1. è molto promettente questo libro e il fatto che l’autrice scriva romanzi di argomento più noir e paranormale mi stuzzica a conoscere le sue opere

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...