Interviste

Intervista a Francesca Angelinelli.

37ac312b759f382a56b8cade6d91f7fc

Buonasera cari lettori!

Oggi per la rubrica “Essere un giorno nei panni di uno scrittori” , abbiamo ospite Francesca Angelinelli autrice di Shinigami Cupcake.


Titolo: Shinigami CupcakeShini2.jpg
Autore:
Francesca Angelinelli
Genere: Urban Fantasy/Fantasy orientale
Pagine: 520
Prezzo: ebook: 3,99
Editore: Genesis publishing
Data di uscita: 30/01/2016
ISBN ebook:978-618-82933-9-7
Trama:Minami è una giovane e promettente pasticcera, che sceglie di trasferirsi a Tokyo per crescere professionalmente. Ma la vita nella capitale si rivela fin da subito più avventurosa di ogni sua aspettativa. Le giornate di Minami non saranno scandite solo dalla preparazione di deliziose cupcake al cioccolato, ma anche dalla caccia al demone che perpetrando riti occulti sacrifica giovani donne che come lei hanno il poteri di interagire con gli spiriti. Affianco a Minami, per riportare l’equilibrio nel mondo degli spiriti, vi sarà uno shinigami ribelle e innamorato, totalmente incurante delle regole poste dal signore dell’aldilà.

Link Amazon:https://www.amazon.it/dp/B01N5SMSQV/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1485271141&sr=1-1


tumblr_static_tumblr_static_2b2iy2rcou68o4ws0swks0ggc_640

Quattro chiacchiere con l’autore


N°1 Per iniziare presenti ai nostri lettori e cominciamo con la prima domanda. Quando è iniziata la passione per lo scrivere?

Sono Francesca, sono un’educatrice cinofila, ho tre cani e un marito e ho iniziato a scrivere quando ero bambina, al tempo delle elementari, per cui è passato un po’ di tempo da allora.

N°2 Cosa le ha spinto verso questo mondo? A che età è nata questa passione?

Quando frequentavo l’università ho seguito un corso di scrittura creativa e ho perfezionato un po’ le tecniche di scrittura, incoraggiata anche dalla mia insegnante, ho provato a pubblicare qualche racconto e, infine, a scrivere un vero e proprio romanzo.

N°3 Solitamente da cosa viene  ispirato?

Da tutto, da quello che vedo attorno a me, da ciò che leggo, dai film, dagli anime e dai manga, di cui sono un’appassionata.

N°4 Come si sente quando scrive un libro?

Felice

N°5 È emozionato quando pubblicano un suo libro?

Oddio, l’emozione c’è sempre, non lo nego, è una gioia vedere il testo finalmente completo e realizzato, ma dopo tanti anni un po’ ci si fa l’abitudine, specie per chi come me a un certo punto ha scelto la strada anche del self e alcuni romanzi li gestisce in tutte le fasi delle pubblicazione.

N°6 Quando ha pubblicato il primo libro? È stato difficile?

10 anni fa. È stato difficile perché all’epoca non esistevano tutte le possibilità che ci sono ora, il self, amazon… per cui accettai la proposta di un piccolo editore che mi chiese un contributo. Scelta che oggi non rifarei, ma che allora, considerando anche il romanzo era considerato “difficile” da piazzare sugli scaffali perché era un fantasy orientale, fu quasi obbligata.

N°7 Le piace il suo lavoro?

Di lavoro faccio altro e quello che faccio per vivere mi piace molto. Ma anche scrivere mi rende felice.

N°8 Le mai capitato di avere un’idea e poi se l’è dimenticata?

Un’infinità di volte.

N°9 Ha mai rovesciato il caffè sui fogli?

Per fortuna no, mai.

N°10 Quali sono gli ingredienti che servono in una storia?

Una buona trama, dei personaggi realistici, la giusta grammatica e tanto cuore.

N°11 Ha per caso una persona che l’ha affiancata nel suo percorso?

Beh, devo ringraziare mio padre, che mi appoggiò ai tempi della prima pubblicazione, e Valentina Camarda, la mia editor, che ho conosciuto pochi anni fa.

N°12 Che tipo di genere scrive?

Fantasy, prevalentemente di ispirazione orientale, ma ho sperimentato anche storie fantastiche di altro tipo.

N°13 Che tipo di genere solitamente le piace? Perché?

Fantasy, è il genere che più mi appassiona, le cui storie più mi coinvolgono.

N°14 Dove pubblica i suoi lavori?

Alcuni sono editi da case editrici, come l’ultimo, Shinigami&Cupcake che è edito da Genesis Publishing, altri invece li gestisco come self.

N°15 Ha mai pensato di creare qualcosa per riunire alcuni suoi fan?

Ho una pagina facebook, vale?

N°16 È più per il modo digitale o tradizionale? Perché?

Digitale, credo che per la narrativa quello sia il futuro, che l’edizione cartacea resterà solo per alcuni tipi di volumi, come i libri d’arte. Il libro digitale è comodo, è piccolo e compatto, ne puoi portare con te migliaia tutti racchiusi in un ereader, inoltre è economico, immediato e offre molte possibilità ancora inesplorate.

N°17 Le persone che le sono accanto la sostengono? Ha qualcuno che la ostacola?

In genere le persone che mi sono accanto mi sostengono.

N°18 Ha mai perso l’ispirazione? Se sì, come l’ha recuperata?

L’ispirazione… mah, non l’ho mai persa perché è una cosa in cui credo poco. Quando mi viene una buona idea ci lavoro, prendo appunti, faccio schemi, organizzo il lavoro. Se poi è una trama in cui credo vado avanti e scrivo la storia.

N°19 Ha mai pensato di proporre un genere insolito dal vostro?

Credo di scrivere già qualcosa di piuttosto insolito, scrivo fantasy orientale.

N°20 Ha dei futuri progetti?

Moltissimi, diversi testi che devo concludere.

N°21 La nostra intervista termina qui, ma …. ha ancora qualcosa da dirci/consigli/sconsigli…

Leggete, leggete molto e leggete italiano.


colors-cool-flower-hologram-favim-com-2258961

Advertisements

4 thoughts on “Intervista a Francesca Angelinelli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...