Blog Tour – “Cuori in Viaggio”| Recensione “Innamorati a Parigi”

Risultati immagini per heart tumblr png

Buon pomeriggio miei cari lettori!♥

Tempo fa vi avevo presentato il Blog Tour “Cuori in viaggio” , per chi non sa di cosa sto parlando può sbirciare QUI. Oggi tocca a me e vi porto la recensione di “Innamorati a Parigi”.

wp-1485691948342.pngIl Libro


Titolo: Innamorati a ParigiRisultati immagini per innamorati a parigi philippe delerm
Autore: Philippe Delerm
Editore: Frassinelli
Lingua: Italiano
Numero di pagine: 120
Formato: Altri
Isbn-10: 887684676X
Isbn-13: 9788876846762
Data di pubblicazione: 01/01/2002
Traduttore:A. E. Giagheddu
Sinossi:                                                                                         Francois è un quasi disoccupato perché la libreria in cui lavora sta per chiudere. Ora lui, proprio lui, che ha vissuto in mezzo ai libri tutta la vita, decide di scrivere un romanzo in cui raccontare l’infanzia segnata dall’immagine dei genitori, una coppia che lui vedeva come il simbolo dell’amore puro ed eterno. Ma perché quei genitori gli hanno fatto credere di essere la coppia ritratta nella celebre fotografia di Doisneau, in cui due giovani innamorati si baciano appassionatamente sulla soglia del municipio di Parigi, agli inizi degli anni Cinquanta? Perché hanno dovuto farlo, se già si stavano separando?

wp-1485691948342.pngLa Recensione


 «Faceva caldo, ma la sera arrivava presto, un una luce di tisana che avevo tutto il tempo di assaporare»

Ed è proprio da questa fotografia che tutto ha inizio.

Risultati immagini per bacio di doisneau

Un bianco e nero sbiadito; L’eternità di un’attimo d’amore rubato.

La celebre fotografia di Doisneau, scattata nel 1950, ritrae due giovani innamorati che si scambiano un bacio tra le vie affollate di Parigi. Lei Francoise, lui Jacques. Lui tiene una sigaretta nella mano sinistra; non l’ha gettata via al momento del bacio, eppure si nota che è già consumata. Dall’abbraccio si capisce che è lui che ha in mano la situazione : vuole consumare quel bacio nello stesso modo in cui ha consumato la sigaretta; vuole tutto : fumare, baciare e sedurre. Il giovane mostra un atteggiamento disinvolto, mentre lei, con la testa leggermente inclinata all’indietro, si abbandona alla passione del momento.

«L’amore colto al volo su un marciapiede, la giovinezza insolente su uno sfondo di grigiore quotidiano , ovviamente parigino…Ma nella mano sinistra del ragazzo cera la sigaretta , che lui non aveva gettato via al momento del bacio. Eppure sembrava quasi consumata. Si sentiva che aveva tempo, che comandava lui.Voleva tutto, baciare e fumare, provocare e sedurre. Il modo in cui la sciarpa s’infilava nella camicia aperta tradiva la soddisfazione di sé, la disinvoltura ostentata. Era giovane»

Il romanzo si basa proprio su questa foto , magia e nostalgico di una fotografia e un legame con i genitori e la famiglia. Il viaggio nel tempo parte da una una vecchia foto in bianco e nero  lasciata in un vecchio album fotografico e raffigura il bacio di Doisneau. Lasciata dai genitori , come se fossero loro i soggetti ritratti, al fine di far credere al proprio figlio di essere loro i due giovani innamorati che si baciano appassionatamente nei pressi dell’ Hotel de Ville di Parigi agli inizi degli anni Cinquanta. Quella foto in fondo , rappresenta un ritratto dell’epoca , nella quale ogni ragazzino/a parigino/a si medesima in essa, in questo caso i genitori di Francois. Così con quella fotografia in Francois riaffiorano mille ricordi come memoria di colori, i profumi, le sonorità di quegli anni. Infatti , comincerà un viaggio Risultati immagini per Dinky Toysnei lontani ricordi come infanzia , la vita dei suoi genitori ma in modo particolare il legame con le proprie origini.

L’unica cosa che non ho gradito sono state le tre lunghe e infinite pagine sulle Dinky Toys, nulla da togliere ad esse , ma credo che abbia esagerato. cx


havetumblr_static_6zmzmfr1234scwoogs8g4soks

You di Alisa Grey

wp-1485691948342.png

Buon pomeriggio cari lettori!

Oggi per la rubrica “Autori emergenti” , ospite Alisa Grey con You . Curiosi di sapere di cosa si tratta?


  • Titolo: YouYOU.jpg
  • Formato: Formato Kindle
  • Lunghezza stampa: 259
  • Lingua: Iitaliano
  • Prezzo: € 1,90
  • Data pubblicazione: 24/02/17
  • Per gli iscritti a Kindle Unlimited € 0,00
  • Genere: contemporary romance
  • Sinossi:

Avrei potuto perdonare la sua vanità se non avesse mortificato la mia.

Quattro anime diverse, quattro prospettive, quattro diversi caratteri che intrecciandosi daranno vita a un’unica storia. Ambiziosa, riservata e con un fidanzato perfetto, Alison è ossessionata dal passato. In particolare dal passato della famiglia che non ha più. Tuttavia a soli ventisei anni il suo futuro sembra già lastricato di successi: una laurea in linguaggio e letteratura romantica con una specializzazione in storia medioevale, un incarico prestigioso all’Università di Harvard, un matrimonio felice con Cole… o almeno così sembra, sino a quando non apre la porta sbagliata. E poi c’è Giorgia, una ragazza molto più matura dei suoi diciotto anni, con una madre sciocca ed invadente, un lavoro da cameriera in un Grill di una piccola città di mare e cosa ancor più importante, è la sorella di Alison. Sarà proprio grazie a lei che Alison conoscerà Drake. Lui invece è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza. Artista ribelle, pieno di piercing e tatuaggi, è la persona più orgogliosa, arrogante e insopportabile che Alison abbia mai conosciuto. Eppure nonostante la sua ritrosia, riesce ad accendere in lei una passione incontrollabile, che, contro ogni previsione, sembra reciproca. Ma quello che nascerà tra Alison e Drake è l’inizio di amicizia difficile o la storia di un amore vero?


Chi è Alice Grey:

«Appassionata di viaggi, storia, arte e musica jazz. Amante della letteratura e grande divoratrice di libri, la scrittura è arrivata per caso perché quando vivi le tue giornate tra numeri e razionalità, lasciarsi catturate dalle parole e condurre in un mondo fantastico, diventa il tuo sogno ad occhi aperti e il miglior “metodo antistress”.
Dear Juliet, mio primo romanzo contemporaneo, è stato il bestseller dell’autunno e per mesi nei i primi posti tra gli e-book più venduti.


I suoi libri in precedenza:

  • CULLATA DALLE ONDE – dicembre 2015
  • SAUVAGE – 2° capitolo di Cullata dalle onde – aprile 2016
  • ROCKED BY THE WAVES – versione inglese – settembre 2016
  • DEAR JULIET – settembre 2016
  • YOU – febbraio 2017

    havetumblr_static_6zmzmfr1234scwoogs8g4soks

Blog Tour – Klove “Recensione”

colors-cool-flower-hologram-favim-com-2258961

Buonasera readers!♥⋅

Finalmente ho avuto del tempo per distaccarmi da chimica, intanto oggi si conclude il Blog Tour di Klove di cui è stato ospite il blog per un’intera settimana!

Il Libro


  • Genere: Romance Young AdultKlove e-book (2).jpg
  • Prezzo ebook (disponibile solo su Amazon): € 2,99 / Gratis con Kindle Unlimited
  • Prezzo cartaceo: € 14,00
  • Link d’acquisto: http://amzn.to/2keWG5E
  • Sinossi: Chi avrebbe mai detto che quella vacanza in Corea del Sud avrebbe cambiato la vita di Elisa? Lei no di certo! All’inizio nemmeno ci voleva andare, il solo pensiero di passare tre mesi con Andrea e sua sorella gemella le faceva venire i brividi, ma quello che lei non sa è che saranno i tre mesi più belli della sua vita e tutto cambierà quando in un supermercato si scontra con Kevin, un ragazzo dolce che le rapisce il cuore.

Nessuno dei due può immaginare che l’uno è l’anima gemella dell’altra e sulle note delle canzoni del loro gruppo preferito, gli U-Kiss, giorno dopo giorno faranno nascere una storia d’amore che li travolgerà, una storia vera, importante.Una storia che dovrà affrontare tempeste e maree per dimostrare che davvero il  loro è vero amore, perché il vero amore supera le tempeste più dure, se non riesce, non è vero amore.Chissà se Kevin ed Elisa saranno destinati a stare assieme oppure è solo una passione travolgente che si spegne dopo poco. Fra liti, amore e sogni da realizzare, i due ragazzi vivranno un’estate indimenticabile che li cambierà per sempre.

Estratti:Mia madre dice sempre che il sesso è importante in una coppia ma non essenziale. È bello anche poter restare abbracciati senza nessun desiderio. Questo è amore, cercarsi e volersi solo per una carezza, un sorriso, questo è il vero amore.

«Sai, alle volte non è detto che dobbiamo per forza aspettare che le cose avvengano, alcune volte dobbiamo farle accadere noi, magari dando loro una spinta»

Il vero amore supera le tempeste più dure, se non ci riesce, non è vero amore


37ac312b759f382a56b8cade6d91f7fc

La Recensione


E’ un libro che ti lascia un mondo di emozioni , è una storia di due vite che cambiano in un istante, amore , amici e sacrifici! La storia ti coinvolge in modo particolare come un uragano che ti prende e un’istante ti travolge via .Devo dire che amo moltissimo i personaggi del romanzo ,mi sono legata davvero a Kevin e Elisa , ho rivisto me in una storia del genere e ho riso e pianto pagina per pagina .C’è qualcosa in modo particolare che mi lascia questo romanzo , tralasciando il fatto che amo la cultura asiatica e mi mancava leggere storie del genere ♥ e di questo ringrazio Ilaria per l’opportunità in conclusione , lascio un piccolo pensiero che mentre leggevo affiorava:

” Tutti abbiamo un punto in cui ci si aggrappa e ne diventa un punto di riferimento che non vorresti mai perdere , anche quando il tutto ti sembra contro ma poco importa quella persona sarà sempre lì che ti proteggerà sempre e comunque e ti darà la speranza che tu non hai “.

Una storia davvero emozionante e merita di essere letta , ti ringrazio ancora Ilaria per questa opportunità , la storia mi ha lasciato un bellissimo segno♥⋅rating

Curiosità

Vi ricordo che le ultime pagine di Klove potrete trovare la traduzione dei testi in coreano! Utilissimi come frasario base per saper parlare il coreano!                                                                In anteprima in assoluta la copertina flessibile del libro!16923328_1865678933678666_716094341_n.jpg

tumblr_static_6zmzmfr1234scwoogs8g4soks

Blog Tour – Klove “Curiosità sul romanzo”

colors-cool-flower-hologram-favim-com-2258961

Buon pomeriggio lettori!

Settima tappa del blog tour, ieri abbiamo intervistato l’autrice del romanzo! Oggi , in questo appuntamento scopriamo delle curiosità su Klove.


16777148_1725851767637197_1506926834_o.png

  • 1.Si chiama Klove perché è l’abbraviazione di korean love e come per kpop che sta per korean pop ho pensato così di usare anche io questa abbreviazioni per dare originalità al titolo.
  • 2.Ho scelto quei luoghi perché in quel periodo avevo scoperto il mondo del kpop, gli U-Kiss e mi sono affascinata a quei posti. Dovevo assolutamente scrivere una storia a Seoul non potevo non farlo, gli U-Kiss mi avevano dato di nuovo la forza di credere nei miei sogni e dovevo ambientare una storia a Seoul e citarli nel mio romanzo anche perché le loro canzoni mi hanno accompagnata nella stesura del romanzo, due fra tutte One of you e Inside of me.
  • 3.Bè perché no! Volevo far incontrare due mondi diversi e dimostrare che anche se così distanti e differenti possono stare assieme, in teoria diciamo che è un pò ciò che mi è successo, io italiana ho incontrato la Corea e le sue tradizioni. Ovviamente non potevo scrivere una storia così, sarebbe stata forse noiosa quindi ho deciso di creare una storia d’amore. In poche parole Elisa rappresenta il mio lato italiano, pieno di sogni che incontra il lato coreano che sarebbe Kevin. Infatti nella storia Elisa è spesso pessimista e pensa che le cose per lei non possano funzionare, Kevin invece le fa vivere un sogno e alla fine riesce anche a realizzarli così come sta succedendo a me ora, Klove è diventato realtà e sta avendo un discreto successo.
  • 4.Perché mi affascina, così come quella giapponese. È difficile da spiegare è una cosa che sento dentro. Sento di appartenere a quei luoghi. Quando passo magari un momento della giornata a leggere qualche notizia sulla Corea o sul Giappone, anche vedere un’immagine o sentire solo nominare in giro o alla tv questi due paesi mi illumino, sento un’emoziona crescermi dentro. Così come magari mi capita di andare in giro e trovare qualche gadget, impazzisco. Sono malata lo so 😅
  • 5.Ecco questo pezzo mi è stato ispirato da mia sorella Serena, anche a lei capitò tempo fa una cosa simile, certo lei non andò a sbatterci contro, questa è stata una mia idea per rendere particolare e unico il loro incontro, si sa, le grandi storie iniziano dagli incontri più assurdi.

    Se avete perso  la presentazione di “Klove” , vi lascio il link della prima tappa Qui.


    Siete curiosi? Non perdetevi il ottavo appuntamento con la recensione e presentazione del cartaceo  .Allora segnate sulla vostra agenda ogni tappa, appuntamento domani sul blog!

    blog-tour


    havetumblr_static_6zmzmfr1234scwoogs8g4soks

 

Blog Tour – Klove “Intervista all’autrice”

 

colors-cool-flower-hologram-favim-com-2258961Buon pomeriggio lettori!

Sesta tappa del blog tour, ieri abbiamo scoperto Seoul , città ambientata nel romanzo! Oggi , in questo appuntamento quattro chicchere con l’autrice.


N°1 Per iniziare presentati ai nostri lettori e cominciamo con la prima domanda. Quando è iniziata la passione per lo scrivere?

Ciao a tutti, mi chiamo Ilaria e sono della classe 1986, sono sposata e ho una splendida bimba di sette anni. Vivo in una tranquilla casetta in campagna, circondata da tanto verde.

La passione per la scrittura è nata quando crescendo mi sono accorta che non potevo più rinchiudermi nella mia stanza e perdermi in quei mondi che io inventato e di cui ne facevo parte, così, il desiderio di tirare fuori quella fantasia mi ha avvicinato alla scrittura. Ho deciso che sarei diventata una scrittrice a 13 anni, ma solo dieci anni dopo ho davvero iniziato a scrivere seriamente.

N°2 Cosa ti ha spinto verso questo mondo?

La voglia di trasmettere emozioni e di far sognare proprio come capita a me alle volte quando leggo un bel libro. La voglia di raccontare le mie storie e far vivere i miei personaggi.

N°3 Solitamente da cosa vieni ispirata?

Da tutto. Giusto pochi giorni fa, al un corso di scrittura creativa al quale partecipo è stato detto che gli scrittori sono dei ladri perché rubano scene di vita degli altri per farne loro storie, ed è vero, mi capita spesso di avere magari un’ispirazione da un discorso che sento fra due passanti, oppure una volta è successo mentre ero in stazione e ho visto una donna vestita di rosso, con un cappello rosso e la valigia rossa. Un’altra volta è successo ascoltando una canzone e o altre volte capita guardando delle immagini. L’ispirazione arriva davvero da ogni cosa, basta solo saper guardare, anzi forse alle volte dovrei guardare meno per non avere sempre un cumulo di storie che attendono di prendere vita.

N°4 Come si sente quando scrive un libro?

Mi sento libera, mi sento leggera. Sfogo nelle pagine tutta me stessa e quando scrivo mi accorgo di sentirmi poco a poco sempre più libera, più tranquilla. Mi piace molto perdermi nella storia, prima di scrivere chiudo sempre gli occhi e mi concentro, immaginandomi dentro ad essa e vivo le vicende assieme ai miei personaggi, alle volte sono io stessa ad entrare nel personaggio e vivere in prima persona ciò che scrivo, è come entrare in un gioco virtuale.

N°5 Quando ha pubblicato il primo libro? È stato difficile?

Il mio primo libro l’ho pubblicato nel 2013 e sì, è stato molto difficile, sono capitata purtroppo nella rete di alcuni editori che si sono presi gioco di me, essendo in esperta ho creduto in quello che mi veniva detto e sono rimasta fregata, ma quella brutta esperienza mi ha insegnato molto, sono convinta che ogni esperienza negativa possa insegnarci qualcosa, quindi se prima vedevo quegli episodi con rammarico ora sono felice di averli vissuto e di poter aver imparato.

N°6 Le piace il suo lavoro?

Molto. Scrivere è un dono, con la scrittura puoi permettere alle persone di sognare e regali a loro attimi di gioia e di distacco dalla realtà che alle volte schiaccia. Io penso che scrivere è il lavoro più bello al mondo, ti permette di vivere storie stupende anche se non sei più bambina, ti permette di rimanere sempre piccola e sognare. 

N°7 Quali sono gli ingredienti che servono in una storia?

L’ingrediente principale sono l’emozioni, bisogna mettere sentimento in una storia e bisogna credere in essa. Cercare di scrivere qualcosa di originale e non seguire la scia di altri romanzi, molte volte si legge di trame che sono tutte simili fra loro. Bisogna imparare a scrivere senza seguire la moda del momento, la scrittura è molto di più di questo. Non bisogna mai avere paura a raccontare le nostre storie, anche se possiamo pensare che gli altri le trovino diverse.

Un altro ingrediente molto importante è riuscire sempre a dare carattere ad ogni singolo personaggi, spesso si tende a muoverlo come se fossimo noi, rischiando così di dare a tutti i personaggi poco spessore e non differenziarli fra loro. Dobbiamo staccarci da loro e lasciare che possano esprimersi con il loro carattere e che siano diversi.

N°8 Come è nata l’idea di “Klove”?

È nata dopo un periodo non tanto bello per me, avevo smesso di credere in questo sogno, avevo perso ogni speranza e voglia, poi un giorno ho scoperto gli U-Kiss, un gruppo di Kpop della Corea del Sud, ho iniziato a seguirli e interessarmi a loro e di conseguenza al paese, me ne sono immediatamente innamorata e da un sogno di una ragazza che andava in Corea per una vacanza è nata questa splendida storia.

N°9 Con che criterio ha scelto i personaggi?

Onestamente non li ho scelti, si sono creati da soli, io ho solo lasciato che prendessero vita. Ciò che volevo solamente è che Kevin fosse sì il bel ragazzo, ma anziché il classico belloccio che è prepotente volevo che fosse un ragazzo tenero e che trattasse Elisa come ogni ragazza merita di essere trattata e comunque i ragazzi coreani sono molto gentili e dolci con le loro ragazze quindi dovevo per forza dargli questa impronta di classico principe azzurro.

N°10 Con che criterio ha scelto gli ambienti?

Anche qui nessun criterio, ho solo lasciato che tutto ciò che mi piaceva della Corea mi ispirasse. Ho amato la città di Seoul dal primo momento che ho visto le prime immagini, anche il nome stesso, Seoul, mi affascina e mi fa palpitare il cuore quando lo leggo da qualche parte o ne sento parlare. Non è stato così difficile scegliere l’ambientazione. Volevo che Elisa vedesse e vivesse tutto ciò che vorrei un giorno poter vivere e vedere io, era come se fossi assieme a lei, mi vedevo accanto a lei a goderci quella magnifica città che ci ha fatto innamorare ad entrambe.

N°11 Ha per caso una persona che l’ha affiancata nel suo percorso?

Certo, accanto a me a sostenermi in ogni cosa ci sono le mie amiche e la mia famiglia. Loro sono i miei primi fan e il mio sostegno in tutto. Loro scoprono la nascita delle mie storie, ne sentono l’evolversi e la fine, ma una persona in particolare la voglio citare, è la mia cara amica ed editor Serena Tristini che ha letto questa storia dai primi capitoli, si è appassionata ed ha atteso con trepidazione il giorno della pubblicazione. Si è affezionata a Kevin ed Elisa e li porta nel cuore facendo un ottimo lavoro di editing per curare una storia che ha amato dalle prima parole.

N°12 Ha mai pensato di creare qualcosa per riunire alcuni suoi fan?

Sì, molte volte ho pensato di creare un gruppo su facebook ma l’idea è rimasta solo nella mia testa, ancora non ho fatto nulla di concreto, per ora ci sono i miei profili su facebook, twitter e instagram e la mia pagina autore, però magari in un futuro, quando magari avrò più fan può anche essere che possa decidere di realizzare quella idea.

N°13 È più per il modo digitale o tradizionale? Perché?

Per scrivere decisamente preferisco il digitale, è molto più rapido e soprattutto pratico ma di sicuro per quanto riguarda il leggere i libri preferisco il modo tradizionale. Amo la carta.

N°14 Le persone che le sono accanto la sostengono? Ha qualcuno che la ostacola?

Come ho detto prima sì, le mie amiche e i miei famigliari mi sostengono e sono a loro molto grata, senza mi sentirei persa, sono loro che mi aiutano a rialzarmi quando alle volte cado, quando mi abbatto e voglio lasciare andare tutto, sono loro che continuano a spronarmi di andare avanti e lottare, per quanto riguarda se c’è qualcuno che mi ostacola non penso e spero davvero di non averlo mai, io non ho mai ostacolato nessuno, ho sempre rispetto degli altri e spero gli altri abbiano lo stesso rispetto per me.

N°15 Ha mai perso l’ispirazione? Se sì, come l’ha recuperata?

Purtroppo alle volte capita, essendo che ho sempre mille cose da fare e a cui pensare alle volte mi blocco e non so come andare avanti, a quel punto insistere è inutile, chiudo tutto e faccio altro, ascolto magari della buona musica e mi rilasso, lascio perdere la storia per un po’, la scordo e poi, quando meno me lo aspetto ritorna l’ispirazione e scrivo di nuovo come un fiume in piena.

N°16 Ha mai pensato di proporre un genere insolito dal vostro?

Sì. ultimamente stavo pensando di buttarmi a scrivere un thriller, non ho mai scritto nulla di simile e tanto meno letto libri di questo genere, ma da alcuni giorni questa idea mi ronza in testa, devo solo documentarmi un po’ prima e poi non è detto che non ci provi.

N°17 Ha dei futuri progetti?

Tanti. Tante storie finite che aspettano di prendere vita, altre di venire concluse e molte altre di essere iniziate. Progetti ne ho sempre tanti ma è il tempo a mancare purtroppo.

La nostra intervista si conclude qui , la ringrazio per avermi concesso questa intervista, ma …. ha ancora qualcosa da dirci/consigli/sconsigli…

Grazie di cuore a voi dell’opportunità, l’unica cosa che posso dirvi è questa “non smettete di credere nei vostri sogni: chiedete di raggiungere l’obiettivo, immaginatevi di averlo raggiunto e ringraziate”, ringraziate sempre pe tutto, anche per il solo fatto che vi svegliate la mattino perché la vita è un dono, quindi non sprecatela a vivere quella delgi altri ma vivete la vostra e realizzate i vostri sogni.

Se avete perso  la presentazione di “Klove” , vi lascio il link della prima tappa Qui.


Siete curiosi? Non perdetevi il settimo appuntamento con le curiosità del romanzo Klove .Allora segnate sulla vostra agenda ogni tappa, appuntamento domani sul blog!

blog-tour


havetumblr_static_6zmzmfr1234scwoogs8g4soks

Blog Tour – Klove “Seoul”

 

colors-cool-flower-hologram-favim-com-2258961

Buon pomeriggio lettori!

Quinta tappa del blog tour, ieri abbiamo intervisto Kevin , protagonista del romanzo! Oggi , in questo appuntamento scopriamo Seoul in compagnia dell’autrice .(Meta da sempre prevista nei miei viaggi futuri!›ω‹♥)


South Korea

La Corea del Sud è lo Stato dell’Asia  orientale che occupa la metà meridionale della penisola coreana.

Risultati immagini per south korea gif tumblrMolti sanno della sua esistenza ma pochi la conoscono realmente.

Forse, si hanno quelle poche informazioni studiate a scuola (sempre se le ricordiamo ancora, perché magari alle volte si perdono nei meandri della nostra memoria, come spesso a me capita, ehehehe)

Facciamo dunque un veloce ripasso.

È bagnata a ovest dal Mar Giallo e a est dal Mare del Giappone, a nord con la Corea del Nord e a sud con lo stretto di Corea.

Il territorio coreano è prevalentemente montuoso e spesso non è coltivabile. Il clima è relativamente temperato con maggiori precipitazioni in estate, gli inverni possono essere molto freddi (quindi se non siete persone che amano le basse temperature, vi sconsiglierei di andare in questo periodo).

Città Coreane

  • Seoul si trova a nordovest, ed è la capitale.
  • Pusan conosciuta anche come Busan è una città portuale;
  • Incheon è la terza città più grande ed è un centro economico;
  • Taegu quarta città più grande.

 

Curiosità sulla Corea

La lingua, come penso che sia ovvio è il coreano. L’inglese non è di fatto molto usato, lo conoscono solo gli studenti e addetti commerciali.

La moneta locale è il won che si trova in banconote da 10.000, 5.000 e 1.000 e in monete da 500, 100, 50, 10.

In Corea i negozi restano aperti fino alle 23 (si avete capito bene, fino alle undici di sera, quindi se volete fare shopping dopo il lavoro non rischiate di trovare tutto chiuso). Ristoranti, caffetterie, bar e venditori ambulanti invece fino alle 4 del mattino.

I coreani adorano leggere i quotidiani e nel paese ci sono ben 63 testate giornalistiche.

La frutta è un bene di lusso, quindi è molto cara.

Fuso orario +8h in inverno mentre in estate sono +7h

In Corea si è di un anno più vecchi (sappiatelo!!!)

Per arrivare in Corea dall’Italia ci vogliono ben 11 ore di volo. Seoul si trova 9.000 km dal nostro paese.

Non c’è una religione di stato, la maggior parte è cristiana o buddista.

Lo sport nazionale è il taekwondo, quindi non ci si deve sorprendere se incontreremo diversi ragazzi che lo praticano. È uno sport da combattimento a contatto basato principalmente sull’uso di tecniche di calcio e parlando di calcio, ovviamente intendo il gioco con il pallone vi stupirà sapere che in Corea è uno sport molto diffuso quasi quanto il taekwondo.

Ci sarebbero così tante cose che vi vorrei far scoprire della Corea ma diventerebbe un post chilometrico, quindi andiamo a parlare di Seoul, la città dove è nata la storia di Elisa e Kevin.

 

Seoul

Risultati immagini per south korea gif tumblrSituata nel nord-ovest del Paese, poco più a sud della zona demilitarizzata coreana, sul fiume Han, la città è il centro politico, culturale, sociale ed economico più importante dello Stato.

Seoul, detta anche Seul, è una megalopoli mutante, nottambula e smisurata. È una città che si estende in verticale costruita in mezzo alle montagne. Si divide fra il moderno e antico, dagli schermi giganti e luminosi posti sugli infiniti grattaceli di vetro al quieto dei palazzi reali. Seoul è come un gigantesco caleidoscopio.

È sempre difficile descrivere questi posti, sembra quasi che le parole non rendano alla perfezione l’emozioni che potreste trovare in questa favolosa città.

Risultati immagini per banpo bridge tumblrVorrei farvi scoprire due posti che io amo in assoluto (anche se ci sono più di due posti di cui vorrei parlare, ma non posso dilungarmi troppo o rischierei di farvi annoiare), il primo è il Banpo Bridge, la prima cosa che ho visto di Seoul è stato proprio questo ponte con i suoi giochi di luce e acqua, che incantano e affascinano.

Ha una lunghezza totale di 1.495 metri e si trova fra i distretti Seochogu e Yongsangu. La data della sua apertura è il 25 giugno del 1982.

Per ammirare lo spettacolo che questo straordinario ponte vi consiglio di farlo dalle rive dal Banpo Hangang Park, aperto 24 su 24, dove potrete fare deliziose passeggiate e stupendi pic-nic (ma mi raccomando rispettate l’ambiente e non sporcate i parchi, i coreani ci tengono alla pulizia e all’ordine).Risultati immagini per Banpo Hangang Park tumblr

Siccome è difficile descrivere con le parole queste tipo di cose, oltre alle immagini vi lascio un video con il quale potrete voi stessi ammirare lo spettacolo

https://www.youtube.com/watch?v=I77vwniNm0g

 

Il secondo luogo di cui vorrei parlarvi e la Torre di Seoul, la N Seoul Tower, Alta 237 metri è il Risultati immagini per torre seoul tumblrsimbolo di Seoul. Se salite in cima, con un ascensore ultra veloce e trasparente, potrete avere una visuale di Seoul spettacolare in qualsiasi ora del giorno, ma sicuramente il momento più bello è al tramonto e di sera, potrete vedere le mille luci della città, vi sembrerà di volare.

Venne completate nel 1971 e fu aperta al pubblico nel 1980.

Per raggiungerla ci sono due modi: a piedi, salendo per circa trenta minuti una lunga scalinata (una cosa bellissima ma che distrugge), oppure potete optare per una soluzione meno stancante e prendere la teleferica dalla stazione di Hoehyeon-dong.

La torre è circondata dal parco Namsan, pieno di stupende fontane. Prima di salire sulla torre troviamo numerosi negozi di souvenir e accanto alle terrazze potrete ammirare i numerosi alberi fatti con i lucchetti chiusi da tantissime coppie che si sono giurati amore eterno (cosa che hanno fatto anche Elisa e Kevin, vi ricordate, nell’ultimo giorno di Elisa a Seoul).

All’interno la torre ospita anche numerosi caffè, negozi e una sala con tanti schermi, senza contare che potrete cenare in un bellissimo ristorante e godere di una stupenda visuale.

Come sempre lascio spazio alle immagini, che forse dicono di più di tutte le parole che potrei usare.

 

Ora passiamo a parlare del lussuosissimo distretto dove si svolge la storia.

 

Gangnam-gu

Risultati immagini per Gangnam-gu seoul tumblrForse molti di voi conosco questo nome grazie alla canzone di Psy, ma scopriamo più nel dettaglio che cosa ha da offrirci questo modernissimo e sfarzoso distretto di Seoul.

Si trova a sud del fiume Han, è il quarto distretto più popolato dalla capitale ed è il quartiere con la maggiore concentrazione di ricchezza e benessere, viene spesso paragonato ai quartieri come Beverly Hills e Los Angeles.

Qui si possono trovare numerosi centri commerciali e numerosi centri economici, ma anche molte compagnie internazionali hanno degli uffici in questo quartiere, come Google, Toyota e IBM.

È anche un centro importante per il settore delle finanze e delle banche, le zone residenziali ospitano diverse celebrità, qui possiamo anche trovare la casa discografica degli U-Kiss (il gruppo preferito di Elisa e Kevin).

Insomma un quartiere senz’altro da visitare, se non per l’aspetto finanziario almeno per quanto riguarda lo shopping, come ad esempio il Gangnam Underground Shopping Arcade che si trova sotto l’Express Bus Terminal a Seochogu, dove nella parte est potrete trovare numerosi negozi che vendono mobili antichi, porcellana, illuminazione, coperte, arte. Nel periodo invernale poi apre un negozio specializzato in alberi di Natale e addobbi. Nella parte ovest invece ci sono numerosi negozi di abbigliamento e anche se è una zona ricca non temete, i prezzi sono abbordabili e se vi viene fame oppure volete fare una pausa dal frenetico shopping ci sono numerosi ristoranti e caffetterie con specialità coreane e giapponesi, però vi sconsiglio di andare nell’ora di punta perché è affollatissimo.

Inoltre troverete anche un cinema multi schermo, una libreria e un hotel.

E con questo direi che ho concluso, ci sarebbero troppe cose da dire, ma spero che questo piccolo (forse non tanto piccolo) post vi ha incuriosito un pochino su questo Paese, se volete saperne di più sulle sue tradizioni, sui luoghi vi consiglio di visitare questo sito che per me è stato tanto utile.

Persi in Corea: http://persiincorea.com/

Per chi invece è curiosa di scoprire qualcosa in più sugli U-Kiss, il gruppo preferito da Elisa e Kevin vi consiglio di seguire questa pagina:

U-KissMe Italy: https://www.facebook.com/ukissmeitalyofficial/?fref=ts

Vi saluto con affetto e… in coreano Annyeonghaseyo

Se avete perso  la presentazione di “Klove” , vi lascio il link della prima tappa Qui.


Siete curiosi? Non perdetevi il sesto appuntamento con l’intervista all’autrice .Allora segnate sulla vostra agenda ogni tappa, appuntamento domani sul blog!

blog-tour


havetumblr_static_6zmzmfr1234scwoogs8g4soks

Cover Reveal #2:”Effronté” di Tamila Danger

tumblr_static_tumblr_static_2b2iy2rcou68o4ws0swks0ggc_640Ciao readers!

Oggi nel blog ospitiamo la seconda Cover Real! Sono davvero contenta per questa opportunità. In anteprima assoluta vi presento la cover del romanzo Effronté” di Tamila Danger  in uscita a Marzo/Aprile 2017 . Curiosi di sapere di cosa si tratta?  Ecco a voi!


  • Titolo: EffrontéCover Effronté.jpg
  • Autore: Tamila Danger
  • Genere: Erotico
  • Editore: Self publishing
  • Data di pubblicazione: Marzo/Aprile 2017

Sinossi

Elsie Mayer credeva di poter trascorrere una vacanza tranquilla in Francia, a casa della nonna che non vedeva da tempo.Bella, giovane e carica di aspettative, in una delle città più belle al mondo, sperava di poter cambiare qualcosa nella sua vita ormai grigia e perseguitata da sentimenti burrascosi. Ma era all’oscuro di ciò che la città poteva nascondere ai suoi occhi. Perversione. Scandalo. Veleno. Entrando a far parte di un mondo nuovo per lei, trasportata dalla voglia di trasgredire alle regole che l’avevano bloccata ad una vita comune e da un sentimento più oscuro della lussuria stessa.L’incontro inaspettato con Jean Perez, l’uomo più sensuale e seducente che lei abbia mai visto, le farà crollare tutte le certezze su cui la sua vita si era basata sin da quel momento.Dal canto suo Jean dovrà avere a che fare con un sentimento nuovo, logorante.La Passione.Privo di intraprendere alcun tipo di legame che non abbia a che fare con il suo lavoro, disilluso dal rapporto ormai finito con una donna appartenente al suo stesso ambiente immorale, crede di non sapere più cosa sia il vero desiderio che alimenta due corpi che si posseggono l’un l’altro.Abituato a tutti i tipi di donne, disposte a tutto, ad un mondo diverso da quello convenzionale, dovrà fare i conti con la semplicità di una ragazzina sfrontata e sfacciata.A quel punto tutto sarà messo in gioco.Nessun segreto.Entrambi si troveranno vinti e al contempo vincitori della stessa battaglia.

Full Cover


Cover Cartacea Effronté.jpg

GRAPHIC TEASER

Teaser.jpg

CONTATTI

Immagine correlataRisultati immagini per instagram icona facebook  tumblr